Indietro

Cantieri Normativi

Privacy e Controlli a distanza

Articoli correlati
26/02/2019

Modifica degli assetti proprietari e strumenti dai quali possa derivare il controllo a distanza dell'attività dei lavoratori

L'INL con lettera circolare del 25 febbraio 2019 n. 1881 ha stabilito che il mero "subentro" di un'impresa in locali già dotati degli impianti audiovisivi o altri strumenti dai quali derivi anche la possibilità di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori non integra di per sé profili di illegittimità qualora gli impianti/strumenti stessi siano stati installati osservando le procedure (accordo collettivo o autorizzazione) previste dall’art. 4 della L. n. 300/1970 e non siano intervenuti mutamenti riguardo i presupposti legittimanti e le modalità di funzionamento.

05/09/2018

Decreto Legislativo 10 agosto 2018, n. 101

E’ stato pubblicato dal Consiglio dei Ministri, sulla Gazzetta Ufficiale n. 205 del 4 settembre 2018, il Decreto Legislativo 10 agosto 2018, n. 101, contenente disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati).

Il decreto apporta rilevantissime modifiche al D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ed entrerà in vigore dal 19 settembre 2018.

22/05/2018

​Invio dei dati identificativi del Responsabile: disponibile la procedura on line​

Il Garante ha reso disponibile la procedura telematica per l’invio dei dati di contatto del Responsabile della Protezione dei Dati - RPD (art.37, par.7 del Regolamento (UE) 2016/679 - RGPD).

22/03/2018

Privacy: in corso d’approvazione il decreto attuativo del GDPR

Nella riunione del 21 marzo 2018, il Consiglio dei ministri ha approvato, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione delle disposizioni stabilite dal Regolamento europeo 27 aprile 2016, n. 679 (GDPR), immediatamente applicabile dal 25 maggio 2018.

22/05/2018

Protezione dati: approvato il Protocollo che aggiorna la Convenzione 108

Il Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa ha completato il processo di modernizzazione della Convenzione 108 del 1981 sulla protezione degli individui rispetto al trattamento automatizzato dei dati personali.

04/12/2017

Installazione impianti audiovisivi, autorizzazioni più rapide

L'Ispettorato Nazionale del Lavoro ha rilasciato indicazioni operative affinchè il rilascio del provvedimento autorizzativo avvenga in tempi assolutamente rapidi qualora le videocamere o fotocamere si attivino esclusivamente con l’impianto di allarme inserito, non sussistendo alcuna possibilità di controllo “preterintenzionale” sul personale e, pertanto, non vi sono motivi ostativi al rilascio del provvedimento.

30/10/2017

Linee Guida per la valutazione di impatto sulla protezione dei dati

Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato la Newsletter n. 434 del 30 ottobre 2017, con la quale, tra le altre cose, informa che sono state adottate, dalle Autorità di protezione dati europee riunite nel Gruppo di lavoro ex art.29, le Linee Guida che aiuteranno le imprese nella valutazione di impatto sulla protezione dei dati (DPIA, Data Protection Impact Assessment).

15/09/2017

Regolamento privacy – come scegliere il responsabile della protezione dei dati

Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato la Newsletter n. 432 del 15 settembre 2017, con la quale, tra le altre cose, ha fornito le indicazioni per una corretta scelta del Responsabile della protezione dei dati personali (RPD)

15/06/2017

Trattamento dei dati giudiziari dei dipendenti

Il Garante della Privacy è intervenuto in merito alla legittimità da parte del datore di lavoro di richiedere la fedina penale al lavoratore in sede di assunzione. Nello specifico il Garante ha sottolineato come la richiesta datoriale della fedina penale può esser prevista per determinate mansioni o specifici casi, individuati esclusivamente dalla legge o dalla contrattazione collettiva

21/04/2017

Geolocalizzazione e accordo sindacale

Il Garante per la protezione dei dati personali si sofferma sui sistemi di geolocalizzazione, per i quali rimane necessario l’accordo sindacale e la garanzia di riservatezza per i dipendenti.

07/11/2016

Procedura autorizzatoria per impianti GPS: i chiarimenti dell’INL

L’Ispettorato nazionale del lavoro ha offerto indicazioni operative sull’utilizzo di impianti GPS, ai sensi dell’articolo 4, commi 1 e 2, L. 300/1970, come novellato dall’articolo 23, D.Lgs. 151/2015, per quanto attiene all’installazione di apparecchiature di localizzazione satellitare GPS montate su autovetture aziendali.

14/04/2016

Regolamento Europeo in materia dei dati personali

L'assemblea plenaria del Parlamento Europeo ha adottato il regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali n. UE 679/2016. Le norme del regolamento non trovano immediata applicazione dal 24 maggio 2016 ma da quel giorno inizia a decorrere il termine di due anni entro i quali tutti gli Stati membri devono adeguare le norme nazionali in materia di "privacy" alle prescrizioni regolamentari. Dalla medesima data sarà abrogata la Direttiva 95/46/C

14/09/2015

I controlli a distanza dei lavoratori dopo il jobs act

Con l'art. 23 del Decreto Legislativo 14 settembre 2015 n.151 sul regime giuridico dei controlli a distanza sui lavoratori mediante tecnologie il Governo ha portato a compimento l'attività di revisione, aggiornamento e semplificazione dello Statuto dei Lavoratori in relazione ad alcune norme del medesimo.

09/10/2014

Geolocalizzazione dei dipendenti per finalità organizzative e per migliorare la qualità della prestazione.

E’ legittimo per il Garante l’utilizzo di applicazioni, installate su smartphones in dotazione dei lavoratori di che consentono, attraverso la geolocalizzazione dei dispositivi, la rilevazione dell’esatta posizione geografica dei dipendenti per finalità organizzative, produttive e connesse alla sicurezza del lavor

08/04/2010

I sistemi di videosorveglianza

L'adozione di sistemi di videosorveglianza è in crescita costante. Le dimensioni assunte dal fenomeno, soprattutto grazie alle possibilità offerte dalle nuove tecnologie, hanno spinto il Garante ad intervenire per individuare un punto di equilibrio tra esigenze di sicurezza, prevenzione e repressione dei reati, e diritto alla riservatezza e libertà delle persone.

24/05/2007

La Guida pratica per gli adempimenti in materia di privacy

Il Garante ha fornito una guida pratica e misure di semplificazione per le piccole e medie imprese, utile, per chi opera nella realtà delle medie e piccole imprese, per curare gli adempimenti derivanti dalla normativa vigente.

10/03/2007

Posta elettronica e internet - Le linee guida del Garante

Il Garante privacy, con un provvedimento generale prescrive ai datori di lavoro di informare con chiarezza e in modo dettagliato i lavoratori sulle modalità di utilizzo di Internet e della posta elettronica e sulla possibilità che vengano effettuati controlli.

23/11/2006

Le linee Guida in materia di dati personali

In tema di rapporto di lavoro, il Garante per la protezione dei dati personali fornisce le linee guida in materia di trattamento di dati personali di lavoratori per finalità di gestione del rapporto di lavoro alle dipendenze di datori di lavoro privati.

30/06/2003

Il Codice in materia di protezione dei dati personali

Il trattamento dei dati personali, viene riordinato in un Testo Unico dal D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 recante il "Codice in materia di protezione dei dati personali". Il Codice riconosce e tutela il diritto alla protezione dei dati personali, cioè le informazioni inerenti alla persona ma che non riguardano la sua sfera privata, ed il diritto alla privacy, volto a proteggere proprio la vita privata dell'individu

24/10/1995

La Direttiva Europea armonizza le normative nazionali

La Direttiva 95/46/CE del Parlamento e del Consiglio d'Europa è il principale strumento giuridico dell'Unione europea in materia di protezione dei dati adottata con lo specifico fine di armonizzare il livello di tutela dei diritti delle persone riguardo al trattamento di dati personali.